Summer School per amministratori locali su “Strategie di sviluppo locale e programmazione europea per costruire il futuro”

Destinatari

Amministratori locali del Friuli Venzia Giulia, Veneto e Trentino

 Finalità

Offrire un'opportunità formativa agli amministratori locali affinché acquisiscano elementi di conoscenza e strumenti essenziali per guidare la ripresa e lo sviluppo sostenibile del territorio durante e in seguito alla pandemia. In questo quadro, far sì che si assuma anche a scala locale la programmazione come metodo e la progettazione come prassi per identificare e strutturare interventi coerenti, finanziabili con i fondi europei o con altre risorse nell'ambito delle politiche internazionali, nazionali e regionali

 Obiettivi

- Acquisire concetti e strumenti per progettare lo sviluppo locale con metodo per il successo delle operazioni concrete;
- Maturare una visione strategica per costruire politiche di sviluppo coerenti con le potenzialità del territorio e nella prospettiva globale della ricostruzione post-COVID-19;
- Acquisire concetti e strumenti per un approccio integrato in cui le politiche di sviluppo sostenibile a scala territoriale siano in linea con l'Agenda 2030 e con il Green New Deal europeo;
- Comprendere l'architettura delle strategie e dei programmi nazionali ed europei per la coesione e lo sviluppo locale, tenendo conto del quadro definito da Next Generation EU.
- Capire come realizzare una governance per lo sviluppo locale in cui pubblico, business community e società civile si integrino e come gestire i processi negoziali nella logica del “fare squadra”.

 Contenuti

Primo incontro
----------------------
- Riflessioni sul nuovo ruolo dell'Amministratore locale
- Introduzione alla Summer School
- Presentazione dei partecipanti
- Il Patto formativo
Secondo incontro
--------------------------
- Sviluppo e territorio: una mappa concettuale
- Impostazione dei gruppi di lavoro
- Esercizio di Team Building
Terzo incontro
---------------------
- La visione dello sviluppo locale nel post-Covid-19
- Discussione
- Riflessioni ed elaborazione dei concetti
- Gruppi di Lavoro
- Sintesi della giornata in plenaria
Quarto incontro
------------------------
- Il disegno della strategia e della progettazione per lo sviluppo locale
- Discussione
- Riflessioni ed elaborazione dei concetti
- Gruppi di Lavoro
- Sintesi della giornata in plenaria
Quinto incontro
------------------------
- Lo sviluppo sostenibile e le tendenze globali, la dimensione locale
- Discussione
- Riflessioni ed elaborazione dei concetti
- Gruppi di Lavoro
- Sintesi della giornata in plenaria
Sesto incontro (mattina)
-----------------------------------
Gli strumenti del mestiere
Introduzione a metodi e strumenti di analisi del territorio
Impostare una strategia per lo sviluppo sostenibile del nostro territorio (I parte)
Gruppi di Lavoro
Sintesi in plenaria
Sesto incontro (pomeriggio)
----------------------------------------
-Gli strumenti del mestiere
- Introduzione a metodi e strumenti per l'identificazione degli obiettivi di sviluppo
- Impostare una strategia per lo sviluppo sostenibile del nostro territorio (II parte)
- Gruppi di Lavoro
- Sintesi in plenaria
Settimo incontro (mattina)
--------------------------------------
- Gli strumenti del mestiere
- Introduzione a metodi e strumenti per l'elaborazione di una strategia
- Articolare gli Obiettivi, le Priorità di azione e i Risultati attesi
- Gruppi di Lavoro
- Sintesi in plenaria
Settimo incontro (pomeriggio)
--------------------------------------------
- Gli strumenti del mestiere
- Dalla strategia al progetto
- Percorso critico per l'individuazione dei progetti integrati per lo sviluppo delle nostre realtà locali
- Gruppi di Lavoro
- Sintesi in plenaria
Ottavo incontro (mattina)
-------------------------------------
- Le istituzioni europee
- Le nuove priorità europee 2021-2027 (politica di coesione e NGEU)
Ottavo incontro (pomeriggio)
------------------------------------------
-Strumenti di pianificazione I programmi della nuova programmazione europea -
-Progettazione, monitoraggio e valutazione, delle azioni possibili dei comuni (a partire da priorità individuate) a valere su programmi EU
-Sintesi in plenaria
Nono incontro
----------------------
- Breve preparazione alla presentazione dei
- Gruppi di Lavoro
- Presentazione e discussione del Project Work dei gruppi
- Valutazione condivisa dell'esperienza della Summer School
- Cerimonia di consegna dei Diplomi di partecipazione

 Modalità

- Esposizione frontale
- Discussione in gruppo
- Illustrazione strumenti metodologici
- Project work
- Workshop

 Docente

Alberto Bramanti - Professore Associato di Economia Applicata (Economia e politica Regionale ed Urbana) all'Università Bocconi di Milano (Dipartimento di Policy Analysis and Public Management – PAM), dove insegna: Scenari Economici (dal 2009); Economics and Policy of Global Markets (dal 2011); e Cities and Regions: Managing Growth and Change (dal 2015). Le principali aree di interesse sulle quali ha svolto attività di studio, ricerca e consulenza sono le seguenti: Cooperazione trans-frontaliera e processi di internazionalizzazione dei territori - Modelli di sviluppo, analisi territoriale, distretti e milieux - Politiche regionali, governance structures e valutazione delle politiche - Economia urbana e dei servizi, commercio e turismo - Capitale umano, formazione professionale e successo formativo. È coordinatore sin dalla sua nascita dell'area “Economia Regionale e New Economy” del CERTeT ora confluito nel nuovo Centro GREEN (Centro di ricerca sulla geografia, le risorse naturali, l'energia, l'ambiente e le reti).
Ivan Curzolo – Direttore di Informest. Esperto di programmazione e progettazione comunitaria è stato componente del Gruppo di Lavoro del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti per la predisposizione del Quadro di riferimento strategico nazionale 2007 – 2013. È stato poi funzionario responsabile di progetto del Segretariato Tecnico Congiunto (STC) del PO transnazionale Spazio Alpino e Direttore del STC del Programma Sud Est Europa 2007 – 2013 a Budapest, Ungheria. Nella programmazione 2014 – 2020 è stato coordinatore di vari gruppi di lavoro per la predisposizione di Programmi INTERREG e quindi a capo del Segretariato Congiunto del Programma di Cooperazione transfrontaliera INTERREG V Italia - Croazia 2014 – 2020.
Daniele Del Bianco - Direttore ISIG, si occupa dei temi della pianificazione strategica, resilienza e cooperazione internazionale sui quali a pubblicato vari articoli scientifici e tenuto numerose conferenze e corsi universitari. Coordinatore della progettazione e ricerca di ISIG, opera in partenariati internazionali impegnati in attività di ricerca e formazione finanziate dall'Unione Europea. Dal 2008 collabora con il Consiglio d'Europa per fornire formazione e consulenza a comuni, regioni e stati sui temi della cooperazione tra autorità pubblica ed i processi di leadership, partecipazione e governance.
Paolo Rosso - Policy Analyst dell'OCSE presso il Centro OCSE di Trento per lo Sviluppo Locale. Le principali aree di competenza sono le politiche per lo sviluppo locale, le piccole e medie imprese, l'innovazione territoriale, le iniziative di cooperazione regionale, nazionale e internazionale e la creazione di capacità per lo sviluppo locale. In precedenza ha lavorato come consulente senior in programmi e progetti per diverse organizzazioni internazionali (OCSE, Banca Interamericana di sviluppo, Banca Mondiale) e istituzioni nazionali e regionali governative in iniziative di sviluppo locale e progetti legati alle piccole e medie imprese in Italia, Europa e America Latina. Negli anni '90 ha lavorato presso ERVET - Agenzia di sviluppo della regione Emilia Romagna – in qualità di responsabile dell'Unità di Sviluppo Territoriale.

 Contatti e sede

dott. Giovanni Ghiani - Progettista e project manager ComPA FVG. Ha un'esperienza ventennale nella progettazione e gestione di progetti formativi per giovani e adulti. Responsabile della formazione degli amministratori e dei formatori pubblici, di sviluppo delle competenze della PA nelle politiche europee e nello sviluppo locale.
dott.ssa Lucia Montefiori – Coordinatrice ComPA FVG, antropologa e guida in montagna, ha conseguito un master in Diritto dell'Ambiente e del Territorio. Responsabile per la Transizione al Digitale del Collegio Nazionale Guide Alpine Italiane e del Collegio Regionale Veneto Guide Alpine.

 

Giovedì, 01 Luglio 2021