Conferenza Stato-città: intesa sul riparto di 1.280 milioni a favore degli enti locali per il ristoro del minor gettito per l’emergenza covid

Ripartito il saldo 2021 del fondo per l'esercizio delle funzioni degli enti locali. Il ministro sottolinea la rilevanza del finanziamento

La Conferenza Stato-città, presieduta oggi dal ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha raggiunto l’intesa sul decreto del ministro dell’Interno, di concerto con il ministro dell’Economia e delle Finanze, sul riparto del saldo per l’anno 2021 del fondo per l’esercizio delle funzioni degli enti locali, di cui all’articolo 106 del decreto-legge n. 34/2020, per un importo di 1 miliardo e 280 milioni di euro, di cui 1 miliardo e 150 milioni in favore dei comuni e 130 milioni in favore delle città metropolitane e delle province.

La somma è pari a oltre l’85% dello stanziamento iniziale che era di 1 miliardo e 500 milioni di euro (di cui 1 miliardo e 350 milioni ai comuni e 150 milioni a province e città metropolitane).

Le risorse sono vincolate alla finalità di ristorare, nel biennio 2020-2021, la perdita di gettito connessa all’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Il ministro dell’Interno ha sottolineato “l’estrema rilevanza di tale intesa, che permetterà di ripartire a favore degli enti locali ingenti risorse, consentendo di ridurre i gravi effetti sulla finanza locale dovuti, in particolare, alle minori entrate per l’emergenza epidemiologica. Il finanziamento, oltre a testimoniare  l’impegno dello Stato a sostenere le amministrazioni locali,  garantirà una maggiore efficacia nei servizi offerti alle comunità di riferimento”.

Nella stessa seduta, inoltre, è stato approvato il decreto del presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell’Interno, di concerto con il ministro dell’Economia e delle Finanze, concernente la ripartizione del Fondo per i contenziosi connessi a sentenze esecutive relative a calamità o cedimenti strutturali, o ad accordi transattivi ad esse collegate, che si sono verificate entro il 25 giugno 2016.

Le risorse in questione sono volte ad a garantire la sostenibilità economica finanziaria dei Comuni interessati ed evitare situazioni di dissesto finanziario. I Comuni destinatari del predetto finanziamento sono: Pontboset (AO), Noli (SV), San Giuliano di Puglia (CB), Lettere (NA), Castellaneta (TA) e Sarno (SA), per un importo complessivo 6.320.039, 28 euro.

(Fonte www.ilgiornaledeicomuni.it)

Giovedì, 15 Luglio 2021